Archivio

Rachel Falchi

34 anni, scrittrice sarda ma nata a Bangalore, nel sud dell’India Rachel negli anni Ottanta è stata adottata da una famiglia di Ozieri, che poi si è trasferita a Sassari. Lì dunque fa le scuole, diventa una bambina sarda a tutti gli effetti, in una famiglia dove si continua a parlare il sardo. Comincia così a scrivere, ovviamente in sardo. “È una cosa che è nata con me, scrivere per me è come una liberazione”, spiega. Rachel non fa studi letterari: si laurea in economia. Ma la poesia è la sua passione. Entra in contatto con la cerchia dei “poeti ‘laureati’ sardi che si rifanno a una tradizione antichissima. Che lei segue: “Scrivo in logudorese-ozierese ma uso altre varianti – spiega – Non amo gli italianismi. Credo infatti che l’uso della lingua, in fondo, acquisisca per te una sua forza quando ‘sperimenti’ il dare un nome alle cose. Agli oggetti di tutti i giorni, quelli vecchi come quelli nuovi”. Arrivano i primi riconoscimenti. Primo premio nel 2012 con la poesia “S’alenu ‘e domo mea”, al concorso letterario ‘Bardia’, di Dorgali. Secondo premio nel 2013 al concorso letterario ‘Rosilde Bertolotti’, di Sassari. Nello stesso anno arriva il terzo premio al concorso letterario ‘Sa Madonna ‘e su nibe’, di Teti. Altre menzioni, segnalazioni, targhe, poi nei vari premi cui partecipa. Infine, quest’anno, due premi (istituiti a Sassari dall’Istituto Casa Serena) anche per la prosa e per la poesia in italiano. Quasi dopo un anno dal conferimento del “Prèmiu Limbas in Ponte” promosso da Editiones Papiros per la migliore traduzione della prima parte del libro “Cuentos de la Selva” dell’uruguaiano Horacio Quiroga, Rachel Falchi, propone la sua nuova raccolta di poesie “Muidas de coro”. L’Autrice, premiata e menzionata in diversi concorsi letterari, è anche vincitrice (insieme a Lisandru Beccu, Andria Pira e Giosepe Frore) della prima edizione del “Prèmiu Giuanne Frantziscu Pintore” di giornalismo in lingua sarda.

Rachel Falchi

CON IL CONTRIBUTO DI

Perda Sonadora
Regione Autonoma della Sardegna
Regione Autonoma della Sardegna
Comune di Seneghe
Sardegna Endless Island
SPOL
Unione dei Comuni Montiferru Sinis
Josto
Cantine di Santadi
EjaTV
SardegnaEventi24
YouTG.net
Radio Rai 3
Inoke

CON LA COLLABORAZIONE DI

Alter Events Crew
Ambasciata Armena Italiana
Ananti de sa Ziminera
Babel Film Festival
Bimbi a Bordo
Campeggio Nurapolis
CAO Formaggi
Proloco Seneghe
COOP Sinis
Festival Internazionale della Poesia di Genova
Festival Sassi Scritti
Fondazione Alghero
Fondazione Culturale Sardinia
Fondazione Faustino Onnis
Here I Stay
Kaleydoskop
Licanias
Linkem
Libreria EMMEPI Macomer
Ravenna Teatro
Rivista Poesia
Sistema Bibliotecario Montiferru
UCNET
U.N.L.A Oristano e Macomer
©2004/2019 Associazione Culturale "Perda Sonadora"
Via Roma 22, 09070 Seneghe (OR) - C.F. 90027450957 - credits