Archivio

Chiara Mulas

Nata nel 1972 vive e lavora tra Tolosa (FR) e Gavoi (Sardegna), il suo paese nativo nel cuore della Barbagia. Artista multimedia, è diplomata all’Accademia di belle Arti di Bologna. Le arti plastiche, la video-art e l’arte d’azione o poesia d’azione, sono i suoi media privilegiati. Chiara Mulas mette in scena i luoghi e i miti di una geografia filosofica e sociale, a partire dal Mediterraneo per estenderla al mondo in chiave universale. Attraverso le sue azioni poetiche di forte impatto estetico e concettuale, rivela i miti e le simbologie necessarie al nostro tempo. La sua ricerca artistica l’ha condotta ad esplorare i rituali di differenti culture a partire dalla sua isola natale, la Sardegna, cosi la sua arte identitaria parla all’universo da una piccola periferia del mondo. Nell’evocare un passato arcaico, con le sue tradizioni ancora in uso, Chiara Mulas affonda le mani acute e critiche della sua modernità, aprendo nuovi spazi di riflessione. Le principali tematiche al centro del suo lavoro, spaziano dalla denuncia sociale, alla distorsione dell’immagine della donna che la società costruisce, i diritti delle minoranze, i conflitti mondiali, la religione, le tradizioni popolari, i rituali. La passione per l’antropologia, l’archeologia e la storia delle antiche culture, sono alcune delle chiavi che permettono a Chiara Mulas di assumere il ruolo di artista etnologa partecipante. Nel suo lavoro dedicato ai riti legati alla morte in Sardegna e in particolare «S’Accabadora», salva dall’oblio la pratica oramai in disuso, del canto rituale, improvvisato durante la veglia funebre a Ollolai. Tra cinema verità e finzione, i suoi video evocano una dimensione onirica, a partire dai miti ancestrali rivisitati in una pratica contemporanea. Videasta, performer, artista plastica, fotografa e scenografa, niente sfugge alla ricerca e al suo impegno artistico. Attraverso gli eventi e le tragedie del nostro tempo, Chiara Mulas inventa una lingua e una poetica determinante nell’ambito de movimento dell’arte d’azione, creando un rapporto nuovo e personale all’arte contemporanea. Le sue performances, le video installazioni e i tableau vivants, nei quali si mette in scena, fanno di lei un’artista essenziale e inclassificabile del nostro tempo. Il suo lavoro è accolto in numerose scene e festival internazionali, in Francia, Svizzera, Italia, Ungheria, Belgio, Spagna, Cina, Giappone, Stati Uniti, Quebec, Israele, Cile, Polonia, Serbia, Grecia, Vanuatu,Libano, Marocco.

Chiara Mulas

CON IL CONTRIBUTO DI

Perda Sonadora
Regione Autonoma della Sardegna
Regione Autonoma della Sardegna
Comune di Seneghe
Sardegna Endless Island
SPOL
Unione dei Comuni Montiferru Sinis
Josto
Cantine di Santadi
EjaTV
SardegnaEventi24
YouTG.net
Radio Rai 3
Inoke

CON LA COLLABORAZIONE DI

Alter Events Crew
Ambasciata Armena Italiana
Ananti de sa Ziminera
Babel Film Festival
Bimbi a Bordo
Campeggio Nurapolis
CAO Formaggi
Emergency
Proloco Seneghe
COOP Sinis
Festival Internazionale della Poesia di Genova
Festival Sassi Scritti
Fondazione Alghero
Fondazione Culturale Sardinia
Fondazione Faustino Onnis
Here I Stay
Kaleydoskop
Licanias
Linkem
Libreria EMMEPI Macomer
Ravenna Teatro
Rivista Poesia
Sistema Bibliotecario Montiferru
UCNET
U.N.L.A Oristano e Macomer
©2004/2020 Associazione Culturale "Perda Sonadora"
Via Roma 22, 09070 Seneghe (OR) - C.F. 90027450957 - credits