Identità Visiva

L’idea grafica di quest’anno richiama da subito una sorta di spartito musicale. A ben guardare i segni tracciati però non sono le note del pentagramma. Ci troviamo invece davanti a dei segni indecifrabili, linee intrecciate in sinuose ed eleganti curve. Sembra un armonioso incontro fra uno spartito e le lettere di un alfabeto misterioso. Siamo dunque in presenza di una POLISEMIA che a sua volta allude a una POLIFONIA.

Come una poesia può racchiudere in se molti significati, così il Cabudanne de sos poetas accoglie diversi poeti che danno VOCE, che cantano la loro poesia, diversa dalle altre.

L’immagine di quest’anno disegna perfettamente il titolo e la linea teorica della direzione artistica: A VOCE ALTA.

Cosa sono dunque questi segni colorati? Forse una nuova lingua inventata dai due giovani grafici coinvolti nell’ideazione. Oppure si tratta una lingua antichissima, la pura trascrizione dei sogni che fanno visita ai poeti prima che questi possano tradurre in parole comprensibili la musica celeste che li ispira.

Roberto Magnani


identità visiva 2016

L’identità visiva della XII Edizione del Cabudanne de Sos Poetas è stata curata da Nicola Lotta e Marco Meloni.

Sponsor 2016
©2004/2017 Associazione Culturale "Sa Perda Sonadora"
Via G.M. Angioy 21, 09070 Seneghe (OR) - C.F. 90027450957 - credits