Archivio

Bruno Venturi

laureato in Discipline dello Spettacolo (D.A.M.S.), presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, opera nel teatro dal 1988.

Nei primi anni ‘80 si occupa di cinema svolgendo attività critica -ha collaborato, tra le altre esperienze, all’estensione del Dizionario universale del cinema (a c. di F. Di Giammatteo, Editori Riuniti, 1986), oltre che a recensioni per il quotidiano l’Altro Quotidiano, di Cagliari. Negli stessi anni compie alcune sortite in Super-8 e in video, con cortometraggi e documentari.

Dal 1984 svolge attività di conferenziere sul cinema, il teatro, la poesia e la musica.

Nel 1989 debutta alla regia teatrale con Tragoidìa, studio sul rapporto voce-poesia, tratto da un’opera di Giovanni Dettori (Prod. Il Crogiuolo, Cagliari). L’anno dopo cura la sceneggiatura tratta dal suo adattamento teatrale, per una produzione RAI-Sede regionale della Sardegna, intitolata Virde ardore ‘e ventu (regia M.Schirru).

Nel 1991 fonda, assieme a Stefano Beltrami, Oreste Braghieri, Gianluca Albertazzi e Enzo Toto, La nuova Complesso Camerata, gruppo di teatro di ricerca, che opera tra la pedagogia teatrale -attività laboratoriali per bambini, giovani e anziani rivolte a scuole, associazioni e interi paesi- e la sperimentazione sulle relazioni tra attore e ‘scrittura scenica’: per i suoi primi lavori, il gruppo viene riconosciuto dalla critica nazionale come gruppo appartenente ai Teatri anni ‘90, movimento di punta del nuovo teatro italiano.

Nel ’95 il gruppo vince il Premio Scenario con l’opera Il ritorno è un addio alla fanciullezza, (Vita e canti di Dino Campana).

Nel ’97 B.V. partecipa, in qualità di relatore, ad un seminario internazionale, patrocinato dal Ministero della Pubblica Istruzione, su Teatro e infanzia, (per la Societas Raffaello Sanzio, Cesena).

Dal ’91 ad oggi B.V. ha curato la realizzazione di circa 350 laboratori teatrali scolastici e di paese, quasi esclusivamente svolti in Sardegna, e di oltre 30 corsi d’aggiornamento per Insegnanti.

Dal 2006 si occupa di Direzioni artistiche di feste della tradizione sarda.

Nel dicembre 2011 e 2015 è stato Presidente della giuria per l’Assegnazione del Premio di poesia in lingua sarda ‘Benvenuto Lobina’, rivolto agli allievi delle Scuole secondarie di primo grado.

con il contributo di

Unione dei Comuni
Montiferru-Sinis

con la collaborazione di

Biblioteca Comunale di Seneghe
ABC Servizi Culturali
Su Sòtziu de sos Mannos
Comune di Bonarcado
Comune di Milis
Comune di San Vero Milis
Comune di Narbolia
Comune di Scano Montiferro
Comune di Cuglieri
Coro Polifonico Ars Antiqua
Coro Monteferru
Su Cuntrattu de Seneghe
Istituto Comprensivo di Santu Lussurgiu
Liceo Classico S.A. de Castro
©2004/2017 Associazione Culturale "Perda Sonadora"
Via G.M. Angioy 21, 09070 Seneghe (OR) - C.F. 90027450957 - credits